Passione In Viaggio

Viaggiare apre la mente…

Da leggere in viaggio, Libri

L’essenza del viaggio a piedi


L'essenza del viaggio a piedi

L’essenza del viaggio a piedi è un libro che racconta un viaggio a piedi in prima persona ripercorrendo alcune delle vie calcate in passato da pellegrini e viandanti lungo l’antica Via Romea Nonantolana, affrontato con lo stesso spirito di queste figure passate. Inoltrandosi in una delle zone più ricche di storia della nostra penisola, tra borghi e punti di riferimento caratteristici del territorio emiliano (in particolare dell’Appennino modenese), l’autore descrive l’immutabile, rievocando i fantasmi del passato, racconta il folklore di cui l’area è pregna, anche grazie alle preziose testimonianze della gente del posto. Il viaggio si sostanzia nell’attraversamento solitario di tre aree (industriale, agricola, selvatica) e nell’avido assorbimento di percezioni stimolate dall’ambiente circostante, portando l’autore a compiere una serie di riflessioni relazionate alla realtà attuale, avendo come tema cardine per le proprie considerazioni l’Ambiente.

L'essenza del viaggio a piedi

Non si tratta del racconto di un viaggio fine a sé stesso, ma dell’opportunità di sfruttare il viaggio a piedi per veicolare un’attenta riflessione sull’elogio della lentezza all’interno di una società interconnessa in un’epoca ipertecnologica che viaggia più veloce dei nostri pensieri. L’analisi dell’essenza del viaggio lento si offre come metafora perfetta per il costruttivo ritorno alle origini, il viaggio a piedi è lo strumento per introdurre temi prioritari, utili a realizzare una visione del mondo che prevede una convivenza ottimale tra uomo-ambiente, quali: agricoltura naturale, permacultura, bioregionalismo, selvaticità. In particolare sulla selvaticità l’autore dedica buona parte di un capitolo in cui analizza il significato originale del concetto, rapportandolo alle varie epoche storiche in cui ha subito una graduale contaminazione del significato e introducendo il concetto di “Incoraggiamento e salvaguardia della selvaticità”. Si è sempre parlato, si parla, e si continuerà a parlare solo dei singoli temi, fissandosi sui dettagli, spesso marginali, e ignorando tutto il resto. Si tende a disperdere i temi prioritari, piuttosto che ad accorparli per una visione chiara e consapevole del futuro. In quest’opera l’autore prende metaforicamente una collana di perle rotta, cercando, raccogliendo e inserendo nuovamente ogni singola perla (tema prioritario) al suo posto, nel cordino, che in questo caso è rappresentato dal viaggio a piedi e da quello che simboleggia. Ogni singolo percorso fisico si tramuta in un percorso culturale e spirituale, la parte divulgativa si alterna a una più trascendentale in cui l’autore descrive la profonda connessione che instaura con l’ambiente circostante. Il libro in conclusione offre una visione della realtà scaturita durante due escursioni parallele: a piedi e interiore.

Ecco, questi siamo noi… il nostro tempo esaurito. Passi che uno dopo l’altro si susseguono in un viaggio di riflessioni al futuro che stiamo sfruttando, rubando. Problemi di cui non ci si vuol fare carico, qui, trovano risposte concrete.

È un libro vero, necessario, auto-prodotto nel rispetto di quelle stesse verità. A tratti provocatorio, il libro non si ferma all’analisi del sovrasfruttamento della Terra, o a puntare il dito verso ciò che si trasforma in solidi, comodi alibi. È un libro introspettivo, empatico, concreto, che si chiude come nel tratteggiare un cerchio perfetto, con risposte concrete, lontane dalla facile retorica.

Il nostro oggi, è il rimescolamento sbagliato delle priorità.
Questo libro ha la concretezza delle giuste priorità. Per chi voglia davvero vedere.

cliente amazon

Simone fa parte del gruppo Facebook “Passione In Viaggio” e potete contattarlo ai seguenti indirizzi:
E-mail: morriskl@libero.it
Sito Web: simonemorris.bigcartel.com
Instagram: @simonemorriph

Il libro può essere acquistato su Amazon: https://amzn.to/2YWVqWo


I commenti sono chiusi

Tema di Anders Norén