Passione In Viaggio

Viaggiare apre la mente…

Da Visitare, I Borghi più belli, Imperia, Liguria

Il borgo di Dolcedo

Il borgo di Dolcedo in provincia di Imperia

Il borgo di Dolcedo in provincia di Imperia


Il paese di Dolcedo

Oggi 1 Maggio 2019 vi portiamo a scoprire un’altro paesino Ligure che reputiamo molto bello. Il borgo di Dolcedo, questo il suo nome (Dusëu in ligure, U Dusseu nella variante locale). Questo piccolo paese è situato nella “Valle del Prino” in provincia di Imperia nei pressi della confluenza del “Rio dei Boschi” con il torrente “Prino“.

Daniella a Dolcedo

Dolcedo dista sette chilometri circa da Porto Maurizio ed è raggiungibile percorrendo l’autostrada dei Fiori A10 fino al casello di Imperia-Ovest. Usciti dall’autostrada si prosegue in direzione Piani seguendo le indicazioni. E’ possibile anche raggiungere il paese da Porto Maurizio in direzione Caramagna, poi colla Bastera e Isolalunga e dopo un chilometro circa sarete a Dolcedo.

Direzione ponte “Cavalieri di Malta”

Iniziamo subito la nostra visita dirigendoci in direzione del ponte “Cavalieri di Malta” del secolo XIII. Qui veniamo accolti da un grazioso gattino che ci dà il suo benvenuto. E’ dolce, si lascia accarezzare e dopo qualche coccola riprendiamo il nostro cammino.

Percorrendo la strada sentiamo lo scorrere del fiume sottostante e dopo pochi metri ci ritroviamo all’interno di un classico carruggio ligure. Da qui si può intravedere il ponte romano sovrastato dal campanile della chiesa.

Tipico carruggio Ligure
Ponte “Cavalieri di Malta”

Ci dirigiamo verso l’interno del paese e percorrendo vari carruggi ci ritroviamo in una graziosa piazzetta dove è ubicata la chiesa di San Tommaso apostolo.

Piazzetta della Chiesa di san Tommaso

La struttura si presenta molto bella con una facciata in stile barocco. Decidiamo di entrare per una breve visita e quello che ci appare ci lascia a bocca aperta. L’interno della chiesa è stupendo con pianta a croce greca composta da tre navate. Sono inoltre presenti nove altari, statue e decorazioni varie. Merita di essere visitata!

Chiesa di san Tommaso

Ci allontaniamo da questo luogo di culto in direzione Ripalta, un’altro piccolo paese che si trova poco sopra Dolcedo. Da qui si può ammirare tutta la sua bellezza paesagistica con lo scorrere del fiume che forma a tratti una serie di laghetti immersi nel verde. In questo punto si possono scattare delle foto stupende!

Laghetto
Ponte in pietra

Torniamo indietro ripercorrendo la stessa strada e mentre ci lasciamo affascinare dal paese incontriamo una strana presenza. E’ d’obbligo una foto!

Statua della libertà

Arriviamo nel centro del borgo di Dolcedo in Piazza Doria dove troviamo l’enoteca “Suttu u Munte“, la bottega d’Olio “Pietrantica” e una gelateria artigianale. Per chi desidera soffermarsi a mangiare qualcosa non mancano certo le pizzerie e ristoranti tipici che offrono piatti liguri.

Una delle pizzerie di Dolcedo

Ricordiamo per chi non lo sapesse che da Dolcedo è possibile arrivare percorrendo pochi chilometri, ai piedi del monte Faudo dove si trova la Cappella di Santa Brigida di origini medievali. Inoltre da qui, per gli amanti del trekking, si possono intraprendere diversi percorsi per immergersi nella natura e arrivare sulla cima del monte Faudo.

Cappella di Santa Brigida ai piedi del monte Faudo

La nostra visita finisce qui. In due ore circa siamo riusciti a visitare il borgo, abbiamo scattato delle bellissime foto e possiamo dire di aver passato una bella giornata. Purtroppo in questo periodo il paese è poco visitato presentandosi disabitato. Suggeriamo di visitarlo d’estate perchè essendo una meta turistica molto ambita, raccoglie migliaia di tutristi da tutto il mondo. Pertanto se vi piacciono i borghi antichi non potete non fare visita a questo paese. Il borgo di Dolcedo vi aspetta!


Foto gallery:


Indicazioni stradali:


Dove dormire:

Booking.com

Dove mangiare:



I commenti sono chiusi

Tema di Anders Norén